Schermata 2013-05-21 alle 17.03.09

La mente e gli stati psichici

€ 2,00

Descrizione prodotto

La mente e gli stati psichici,

di G.A.Morina e Marco Sorrentino, pag. 17, prezzo 2 euro.

 

Indice

  • I concetti di plasticità e unicità del cervello.1
  • Il concetto di “epigenetica”3
  • Stati psichici 5
  • La sensazione 5
  • Emozioni e sentimenti 6
  • Atteggiamenti 11
  • La motivazione 12
  • Frustrazione 13
  • Aggressività 15
  • BIBLIOGRAFIA 17

I concetti di plasticità e unicità del cervello.

Al fine di identificare quali siano i principi su cui si basa il concetto di plasticità neuronale è necessario parlare della Teoria della Selezione dei Gruppi Neuronali), elaborata da Gerald Edelman. Questa teoria si basa sul cosiddetto darwinismo neuronale (o neurodarwinismo), ossia sull’idea secondo la quale le funzioni cerebrali superiori sarebbero il risultato di una selezione che si attua sia nel corso dello sviluppo filogenetico (la filogenesi è il processo di ramificazione delle linee di discendenza nell’evoluzione della vita) di una data specie, sia sulle variazioni anatomiche e funzionali presenti alla nascita in ogni singolo organismo animale. In tale prospettiva, lo sviluppo del cervello, soprattutto per quanto riguarda la categorizzazione percettiva e la memoria, non avviene in termini di istruzioni preesistenti, che indichino quale tipo di struttura e di organizzazione debba essere costruita. Il cervello è infatti dotato sin dalla nascita di una sovrabbondanza di neuroni e si organizza attraverso un meccanismo che ricorda molto da vicino il processo di selezione naturale proposto da Darwin come base per l’evoluzione delle specie viventi: a seconda del grado di effettivo utilizzo, alcuni gruppi di neuroni muoiono, altri sopravvivono e si rafforzano.
L’unità su cui si effettua la selezione non è il singolo neurone, bensì i gruppi di neuroni, costituiti da un numero variabile di cellule che va da alcune centinaia a molti milioni.